Piceno Gas Vendita: precisazione su tempistiche bollettazione e consumi

In seguito alle segnalazioni dei cittadini riportate nei giorni scorsi su alcuni organi di stampa locali, Piceno Gas si è prontamente attivata per verificare la situazione. Nel dettaglio sono state analizzate: le tempistiche di trasmissione e ricezione per i flussi di bollettazione; le letture comunicate e non inserite; i consumi stimati; la ricezione di bollette con scadenza ravvicinata per la stessa utenza; le stime per le forniture nei comuni insistenti nel cratere.

A causa di eventi che hanno riguardato il sistema informatico aziendale, in particolare il software di calcolo, i clienti hanno ricevuto le bollette a ridosso della scadenza per il pagamento. Nell’esprimere rammarico per la situazione che si è venuta a creare, si evidenzia la piena disponibilità da parte di Piceno Gas Vendita a differire la scadenza delle bollette, al fine di mostrare la consueta accortezza nei confronti dei clienti. Naturalmente in questi casi non verranno applicati gli interessi di mora.

Riguardo le fatture emesse per cittadini residenti nei comuni del cosiddetto cratere sismico, Piceno Gas Vendita stornerà queste fatture emettendo le relative note di credito e ricalcolando quanto effettivamente dovuto anche alla luce della nuova delibera dell’Autorità (252/2017/R/COM) che indica le procedure da adottare in tali casi. 

Un punto che vorremmo sottolineare è relativo ai consumi fatturati: il distributore Ascoli Reti Gas ha stimato consumi ben più alti rispetto a quelli da noi effettivamente calcolati. Da qui si evince la massima trasparenza e correttezza da parte di Piceno Gas, che mai ha pensato di volersi approfittare dei suoi utenti come potrebbe sembrare leggendo alcuni passaggi degli articoli apparsi negli ultimi giorni.



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni